chi sono

fotografie-maggio-piscinas

Benvenuto sul mio nuovo Blog

Le cose stanno cambiando, fino a pochissimi anni fa la mia vita era molto diversa da quello che è oggi.
Io ho sempre cercato di fare un lavoro che mi appassionasse, ma non ho mai lavorato per me, per la mia crescita intellettuale, morale, spirituale, economica o che semplicemente desse un significato al mio operare tutti i giorni  fino a tardi e a volte anche di notte… per chi? Per i benefici altrui.

Potrei dire di non essere stato rispettato nelle mie capacità o volontà, ma mi devo correggere perché prima di tutto ho scoperto che il primo a non aver avuto rispetto per me stesso, sono stato proprio io. E così finiva che tutta la mia passione per il mio lavoro si trasformava spesso in odio per le condizioni in cui ero costretto a farlo: poco pagato o con straordinari non pagati, magari lavorando anche di notte, magari in ambienti dove c’è molto malcontento, magari dove ci sono persone sempre arrabbiate o che sputano veleno in continuazione perché non in etica proprio con loro stesse e poi di conseguenza con il lavoro. 

Così circa 4 anni fa ho lasciato tutto e mi sono detto “ricomincio da capo come dico io”, ma non è stato facile perché la mia decisione cadeva proprio nel momento più critico e sbagliato per la mia professione e per di più non avevo ancora chiaro cosa volesse dire lavorare per me stesso e fare tutto da solo. Infatti, anche se fosse stato un buon periodo, avrei ricominciato a correre per gli altri, ad arrabbiarmi per gli altri e rimetterci in salute per gli altri. Diciamo che il lato positivo di tutto questo è che nel periodo in cui ho lasciato io si è rovesciato invece il mondo del lavoro dentro la rete. Tantissime idee, tantissimi lavori totalmente nuovi, tantissime tecniche di marketing che rendevano obsolete quelle in uso. Insomma un mondo completamente nuovo da scoprire. Il segreto di tutto questo era però capire quale fosse la strada giusta da intraprendere, era scoprire cosa voleva dire lavorare per se stessi.

Ovviamente non lo potevo sapere in quel momento, abituato solo ad una sedia non mia, come non lo era il computer, il set, la macchina fotografica, delle fotografie e un programma di elaborazione immagini. Allora trovandomi in seria difficoltà nel capire cosa dovessi fare per non ripetere gli stessi errori, ho usato la rete per la mia ricerca, cioè mi sono aperto a qualunque argomento purché rispondesse alla mia necessità di non lavorare solo per la crescita di altri. 

Alla fine ho trovato in rete un video di un ragazzino che mi ha detto le parole magiche. Da allora mia vita oggi è solo ciò che desidero, solo che ciò che mi piace fare, ma soprattutto è solo qualcosa che mi nutre nel profondo della mia anima. La fotografia, l’arte mi ha sempre appassionato e oggi ho trovato le fondamenta di tutto questo. Tra non molto uscirà un nuovo sito che userò per descrivere ciò che ho trovato.

Translate »

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.